ON INSTAGRAM

martedì 29 marzo 2016

pronta a spaccare?




E ci vuole coraggio per rivendicare, tra queste emozioni,
 il ruolo fondamentale della tristezza. 

Massimo Gramellini




Passata anche la Pasqua. 
Corso non tanto, ma maratona di cartoni sul divano con ♥E♥ a Pasquetta visto il tempo: Nemo _ Inside Out _ Ribelle.
Titoli non a caso per 2 tamarre col cuore tenero!

Inside Out ero più io che volevo vederlo, stupendo. Tanti, tanti i riferimenti nella vita di ognuno di noi. 
Vedere le emozioni prendere forma...Vi capita mai di guardare qualcuno e chiedervi che cosa gli passa per la testa? Be', io lo so. So cosa passa nella testa... 

All'alba la mia tapasciata sola soletta, ogni tanto mi sono "ingarellata" come si dice fra i centauri e ho riscoperto quanto possa essere divertente "sverniciare" qualcuno... e poi un po' di emozioni mentre corri, soprattutto quando lo fai da sola che vengono a trovarti, alcune le avevi invitate altre no, arrivano quando meno te lo aspetti e come le sorprese a volte sono belle altre meno...
…è il subconscio dove portano tutti i piantagrane,  lo dice anche Tristezza nel cartone. 
Ed è la frase che più mi è rimasta in mente. Lei e Gioia che scendono nelle "segrete" dove appunto vengono rinchiusi i cosiddetti piantagrane. In questo caso il povero Bing Bong, l'amico immaginario e che ora si aggira da solo per la Memoria a Lungo Termine della protagonista. E lì ciao... mi sono sciolta. Io che all'amico immaginario ho dedicato un post anni fa, io che do un nome a tutti, animali, animati o no che incrociano la mia Vita. 



Anche ♥E♥ prima del perchè come tutti suoi coetanei dice e questo come si chiama? Anche la lavatrice nuova ha avuto il suo nome... laLavapopa... cosa centra? Centra, perchè se dai un nome non dimentichi. Un viso, un odore o una voce possono affievolirsi o cambiare, un nome è per sempre. Noi donne di casa FEV siamo così, ci affezioniamo, semplicemente.

Qualche giorno fa ho avuto questa piacevole sorpresa nella mail, sono stata contattata dalla  PR di RUNTASTIC app per la corsa e il fitness che mi ha offerto gratuitamente il pacchetto premium.
Un po' scettica ho ringraziato e accettato...




che dirvi? Una figata! 
E poi c'è lui Filippo! 
dopo chi è Tatiana, è giusto dire chi è Filippo?
















Filippo è il mio coach immaginario... ovvio non è come Bing Bong un mix di zucchero filato, elefante, gatto e delfino...ma un mix fra una tartaruga (per gli addominali ovvio) e un manzo (perchè diciamolo pure è un gran gnocco)... e giustamente mi sono talmente affezionata che io e Pippo (così non sono più l'unica Pippa) ci vediamo a qualsiasi ora... all'alba al tramonto, festivi, prefestivi, scazzata o meno. Perchè Pippo mi dice sempre "pronta a spaccare?" (si le palle a qualcuno...) ottimo lavoro... insomma ha capito che le gratifiche con me funzionano come un panino con la mortazza! ;)

Cmq da quando c'è Pippo mi sono pure iscritta a una Maratona, non so se farà la triste fine di Bing Bong, ma poi magari potrebbe rivelarsi simpatico e piacione anche fra qualche anno con la panza... e poi se è immaginario posso continuare a immaginarlo così... semplicemente brizzolato, che la mattina mi sveglia e mi dice... ehi pronta a spaccare?