ON INSTAGRAM

mercoledì 1 ottobre 2014

l' ABC


"Forse non è a scuola che impariamo la vita,
ma lungo la strada di scuola"
H. Boll




Eccomi in versione nano da miniera. Vabè l'altezza da nano più o meno c'è, mancava il piccone ieri sera e la discesa in miniera, ma l'esperienza di corsa in "notturna" mi è piaciuta molto! Ieri sera #quellidelmartedì hanno traslocato, giusto per essere solidali con Ela reduce dal suo trasloco cittadino. 
Così dalla città ci siamo trasferiti nel buio del parco della Roncola, io speravo più che negli effetti benefici degli allunghi o delle ripetute, confidavo nell'incontro con qualche alpino generoso con un bicchiere di vino e una grigliata, ma credo di essere arrivata tardi e la cucina probabilmente era già chiusa... 
Comunque esperienza nuova e bellissima, correre al buio con le nostre pilette sulla fronte aveva il suo fascino. Abbiamo un po' spezzato la monotonia anche se col gruppo difficilmente ci si annoia! Ma soprattutta il neo coach ha provato a spezzare un po' il ritmo. O meglio a darci una carica. 

La Mezza in casa non è andata benissimo. Sappiamo che non sono nè da podio nè da tempi amatoriali decenti, ma almeno ho chiuso sotto le 2 ore ma sinceramente pensavo di andare meglio, molto meglio. Se non altro un lato positivo c'è stato: la ripresa, rapida e indolore. Quindi confido nelle prossime che verranno!

Domenica 28 settembre Half Marathon di Bergamo. Oddio, che dire. Terza Mezza in casa, anche se questa è la 2° edizione, la primissima era 2011 abbinata con la maratona. La mia prima in assoluto. Di tutte e 3 a parte il mio PB (ridicolo per voi, ma cmq anche io ho il mio PB!!!) non ho bellissimi ricordi. Non sto a polemizzare con l'organizzazione, il problema è la città che di sicuro mal si presta a queste iniziative, per percorso e per mentalità. I magut bergamaschi non possono aspettare 3 ore di chiusura. Punto. Nessuna polemica.

Dopo Monza non ho indossato la maglia gialla, senza la zavorra Ricky infatti ha fatto un tempone, ha letteralmente volato e sono contenta per lui.

Ma io avevo bisogno di correre da sola questa volta. Perchè la corsa è anche questo ritagliarsi i propri spazi, confrontarsi con se stessi, con la propria testa e il proprio corpo. Nel bene e nel male. 
Emozionarsi anche senza fare chissà che tempi... faccio tesoro degli errori fatti nella preparazione, sperando di aver imparato la lezione e fare meglio la prossima volta. 
Come nella vita.

Ora si torna a scuola. Perchè c'è sempre da imparare. #quellodelmartedì ha in mente un programma "perchè i margini di miglioramento ci sono"... io sorrido e dico "certo che ci sono...peggiorare è praticamente impossibile!!!"

Stiamo a vedere... 
E allora riprendiamo con l'ABC.

A: come atletica leggera, quello che c'è scritto sul certificato medico, che non è camminare. Oggi mi è stato detto così. Prendi e porta a casa!

B: come beverone o bombe. Quelle miscele che mi prepara ♥F♥ prima di ogni Mezza, ma magoMerlino deve migliorare, la magia non c'è ancora stata!

C: come chiacchere. Forse ne facciamo troppe durante le uscite! E qui mi gioco il bis, Crostata...quella delle tapasciate è sempre la migliore! :-P

D: come domani. Quando la voglia non c'è, il "domani vado" c'è sempre. Ok da domani basta scuse. Appunto!

E: come Ester. Che comunque ha la priorità su tutto. Corsa compresa. Ma che domenica, nonostante l'influenza mi ha concesso la Mezza, addormentandosi pacifica proprio quando la mamma doveva uscire :-)

F: come fuga. Quella che prima o poi farò anche io come i ciclisti. Almeno per staccarmi dal gruppo dei capponi!

G: come gara. Anche se per me la gara non è mai con gli altri, ma sempre e solo con me stessa. Perchè quel devo dimostrare lo devo dimostrare solo a me...

H: come Half Marathon. Il primo amore.

I: come incontri. Perchè la corsa è anche questo, incontrare persone speciali con le quali dividere una passione e scoprire amici sinceri.

L: come lunghi. Quelli veri, oltre i 30 che prima o poi arriveranno...

M: come Maratona e Monza-Resegone i sogni nel cassetto.

N: come notturna e novità. Per emozionarsi ogni volta!

O: come obbiettivi. Senza quelli non vai da nessuna parte. Nella corsa, come nella vita.

P: come passione. Il motore di tutto.

Q: come "quanto manca?", ogni volta lo dico e ogni volta all'arrivo dimentico questa frase!

R: come ripetute. Brevi, ma intense. Tanto odiate, ma tanto utili!

S: come sogni. Vedere alla lettera M! 
E Salite, un fattore psicologico, non fisico!

T: come test e tabelle. Amati e odiati, ma tanto utili. Vedere lettera R. 

U: come unica, ogni Mezza lo è stata e lo sarà. Nel bene e nel male mi lascia qualcosa di diverso. 

V: come vittoria. Ogni traguardo raggiunto lo è. 

Z: come zavorre, tutti quei pesi che ad ogni corsa lasciamo sulla strada e ti impediscono di volare.

E da stasera a nanna presto. 
Domani c'è scuola.


2 commenti:

  1. Mi sento coinvolto in un paio di lettere, una in particolare mi diverte tantissimo

    RispondiElimina