ON INSTAGRAM

mercoledì 17 agosto 2016

the wall



La donna è mobile
Qual piuma al vento
Muta d'accento - e di pensiero

figuriamoci una donna runner...
capita!
Soprattutto a noi comuni mortali, di perdersi un po' per strada. In fondo la corsa rappresenta benissimo la Vita, ci sono corse che vanno bene altre no nonostante tu le abbia preparate bene, altre improvvisate ti riescono per botta di xxxx

Ci sono giorni un po' più pesanti di altri, capita a tutti o no?

Weekend di ferragosto niente pettorale, ho corricchiato qua e là, da sola e dalle mie parti. Niente di particolarmente entusiasmante oserei dire dopo il bel trail, capita... anche se a volte sembra sia un obbligo sociale mostrarsi felicemente di corsa per chi ama correre, ma potete trasferire l'immagine a qualsiasi categoria :-) magari anche alla food blogger tocca sorridere con il sac a poche in mano anche quando ha la gastrite!

Ecco questa immagine ora mi fa sentire meno sfigata... ma essere un po' giù di corda ogni tanto non è così  da condannare. Ci rende vulnerabili e soprattutto umani. Ci fa prendere una pausa se è il caso o ci spinge a farlo se non lo abbiamo ancora fatto.

E domenica è arrivata la maratona femmnile  in Tv, mentre poltrivo sul divano e vedere la Bertone saltellare di gioia e soprattutto la sua dedica mi ha scaldato il cuore. A noi, che corriamo ogni giorno in mezzo alla fatica.
Non ci obbliga nessuno a farlo, per carità a correre. Se sei in difficoltà o sei stanca non ci vai mi dicono, ma non sanno che per molti è un modo per riprendersi da quelle stesse difficoltà, un modo sano per stancarsi e ritrovare la lucidità e tornare a casa con un pizzico di serenità.

Questa settimana ho anche resettato la playlist con cui corro e ho chiesto a ognuno dei  miei contatti, amici reali e virtuali, di condividere con me un titolo. Qualcuno ha partecipato, facendomi ovviamente piacere, e più di tutti una persona mi ha colpito. Esattamente come la Bertone, con una dedica.
Ditier Macchiavelli mi ha segnalato una canzone e ha aggiunto qualunque muro ti troverai ad affrontare... peace.

Poche parole, da entrambe le dediche, ma che fanno centro.

Così ora prendo io la mira, indosso le mie scarpette e corro e penso a dove andare domenica ;)

Nessun commento:

Posta un commento