ON INSTAGRAM

martedì 25 ottobre 2016

Pink is Good



Venerdi mattina mi arriva un messaggio da Francesco di Bros to Run, "Vale che fai domenica?"

Niente di particolare, ultimamente le mie corse sono un po' altalenanti, non riesco a darmi un nuovo obiettivo, talmente sono state belle ed importanti per me quelle dell'ultimo anno. 

Così, giusto perchè la curiosità è donna... gli chiedo perchè!

"Domenica 23 a Milano c'è la  Pink Parade Pittarosso e le amiche runner di Pink is good organizano questa corsa da 10k e 5k per sostenere la lotta contro il tumore al seno. 


Questo il messaggio... bum! un colpo allo stomaco in senso buono. 
Devo ancora dare la conferma a Francesco, ma ho già deciso, certo che ci vado.

Un anno esatto fa stesso periodo correvo la Maratona di Venezia e per settimane ho "rotto le scatole" insistendo sulla mia pagina FB per la raccolta fondi a sostegno della ricerca, Venicemarathon infatti associa alle proprie iniziative sportive una finalità benefica, sostenendo diversi progetti di solidarietà coinvolgendo anche noi maratoneti. Così avevo deciso di dare un "senso" alla mia "impresa sportiva" affiancando un'impresa solidale, correndo e raccogliendo fondi per una buona causa. E così è stato.


Qui il racconto che spiega perché io, come tante altre persone, sia così legata alla ricerca 

http://valentinafarneti.blogspot.it/2015/10/326-ora-un-senso-ce-lha.html

Non ero sola domenica, con me è venuto Ferdinando, il mio gemello diverso con cui l'anno scorso ho condiviso la raccolta fondi e quest'anno è stato il giusto compagno di Viaggio per suggellare il nostro impegno e il nostro legame con il fiocco rosa. 




Una festa, nonostante la pioggia, Milano si è tinta completamente di rosa. 
A noi è stato dato il pettorale della 5k gentilmente offerto dalla Fondazione Umberto Veronesi, una camminata per le famiglie, un'occasione per divertirsi con le persone care. Con me è venuta anche la mia bimba Ester, ovviamente vestita di rosa anche lei! 


Trovare qualcosa di rosa non è stato difficile, anzi. Forse dovrebbe essere sempre così... riuscire a trovare qualcosa di rosa anche in una giornata di pioggia.
La pioggia non ha fermato la corsa, niente ferma il rosa, niente ferma le donne. Questo lo slogan, niente di più azzeccato.
La pioggia non ha fermato o tanto meno spento gli entusiasmi e i sorrisi di tante persone.



Perché la vita è una Corsa e correre mi ricorda ogni volta quanto possa essere bella e imprevedibile la Vita. La Vita non è un viaggio in piano, è un continuo alternarsi di salite o discese. E se la vuoi vivere non puoi fermarti a metà salita o farti travolgere dalla discesa. Devi correre... 

Nessun commento:

Posta un commento