ON INSTAGRAM

sabato 7 maggio 2011

       "I sogni son desideri di felicità....
Nel sonno non hai pensieri
Ti esprimi con sincerità.
Se hai fede chissà che un giorno
La sorte non ti arriderà.
Tu sogna e spera fermamente
Dimentica il presente
E il sogno realtà diverrà"

Un salto indietro di qualche anno, anzi direi decenni....questa è la canzone che la fatina cantava a Cenerentola, ma visti i tempi, direi che Cindarella non esiste più, oggi la chiamiamo Desperate Housewife! Comunque vestita di stracci o coi tacchi a spillo...sogna anche oggi, sogna anche di giorno perchè chi lo fa conosce molte cose che sfuggono a chi sogna solo di notte...Walt Disney, fra le cui creature rientra Cenerentola diceva "se puoi sognarlo, puoi farlo". Col cavolo... è vero che chi rinuncia ai propri sogni, un po' rinuncia a vivere, ma siamo realisti mica tutti i sogni si avverano, mica tutti possono avverarsi e soprattutto non quelli di tutti, 1 su tanti forse sì....qualcuno il 6 lo fa, la legge delle probabilità esiste ovvio, ma gli altri? Gli altri continuano a sognare e fra questi mi metto anche io.
Nei sogni, in quelli più grandi e impossibili uno ci mette tutto, anche quello che vorrebbe mantenere confinato nel limbo innocuo della fantasia...ma perchè sono i sogni e l'ottimismo che possono migliorare la realtà quando quello che hai a disposizione non è sufficiente. Sognare può essere pericoloso, per alcuni e sicuramente per i più realistici, ma Proust diceva che la terapia non è smettere di sognare, ma addirittura sognare di più, per tutto il tempo...forse esagerava, ma alla fine uno in un sogno cosa fa? tenta di appagare un desiderio, che in realtà può solo sperare di realizzare, quindi anche la speranza è un sogno ad occhi aperti...è un circolo vizioso....può darsi che sognare sia vano e inutile, una perdita di tempo e di energia, ma alla fine non sono i sogni che ci fanno dormire, al contrario, ci vogliono svegliare e far aprire gli occhi....

Nessun commento:

Posta un commento