ON INSTAGRAM

domenica 16 dicembre 2012

visualizza, visualizza, visualizza...

 
" La perseveranza è il duro lavoro che fai
dopo che ti sei stancato del duro lavoro che hai fatto. "
Newt Gingrich 
 
 
 
 
Da questa settimana abbiamo ripreso le redini della preparazione alla Mezza in mano. Questa settimana non abbiamo  mai sgarrato, nemmeno stamattina, quando la tabella prevedeva 10 km e mentre qualcuno rimaneva sotto le coperte al caldo io sgattaiolavo in pantaloncini e canottiera sul tappeto.
Ora bisogna proprio essere convinti perchè s-vestirsi così alle 7.30 e mettersi a correre in un ambiente a 14°C per cercare di ricreare quasi le condizioni di quel giorno... in effetti anche io in quei 70 minuti mi sono chiesta più volte... ma chi xxxxx me lo fa fare???
Ma soprattutto il 17 febbraio chi mi garantisce che ci saranno 13 °C come dicono loro!?!? Cmq non è del clima previsto che parliamo, ma dell'effetto miracoloso della corsa e della sua colonna sonora. Stamattina avevo preparato ben 2 lettori, non perchè ero così pessimista da pensare di impiegarci più di 2 ore per far 10 km! Semplicemente contro la noia e la stanchezza. Parlo della corsa, ma chiunque può immaginare una situazione o un periodo della sua vita, perchè più volte abbiam detto che la corsa è come la vita.
Sono partita convinta decisa ad aumentare la velocità a ogni km che mi lasciavo dietro, ma al 4° già una vocina mi diceva e se ne facessimo 8 invece di 10... al 5° la milza ha cominciato a dar segni di irrequietezza! E io per quanto mi sforzassi di esser Zen e di ripetermi "non hai una milza, non hai una milza..." non ce l'ho fatta, ma non mi sono mica fermata, ho solo rallentato un po', il tempo di far mente locale e pensare al mio obiettivo: l'Arena. Mica ci posso entrare con la mano sul fianco!
Così è scattata l'operazione E.R. o meglio E.mp3 la canzone dell'emergenza. Tutti dovremmo averne una, soprattutto nella vita. Quella canzone che come la metti, ti sale l'adrenalina e la fiducia in te stessa e riparti. E cosi è stato! Sono arrivata liscia all'8° km mi sono limitata ad ascoltarla 3 volte di seguito dopo di che ero dopata! E gli ultimi 2 km addirittura ho corso più veloce dei primi. Certo sforiamo i limiti della tamarraggine, ma l'emergenza è l'emergenza!
Non si può mollare l'obiettivo quando hai iniziato il percorso e soprattutto lo hai reso pubblico. Condividere il mio obiettivo mi sprona a non tradire le aspettative, quelle degli altri e le mie. E la condivisione del proprio obiettivo risulta fra le tecniche positive per raggiungere un proprio obiettivo. Fra le altre ci sono premiarsi ogni volta che fai un passo avanti. Bene, siccome oggi di passi avanti ne ho fatti per 10 km, venerdì per 8 e mercoledì per altri 6, stamattina colazione al Nazionale!
Bisogna anche registrare i propri progressi, io lo sto facendo su una tabella che mi hanno "venduto" come la Bibbia del mezzo maratoneta...vedremo se funziona! E di utilizzare tecniche di visualizzazione,  questo l'ho iniziato stamattina mentre mi immagino entrare all'Arena sperando che il contatore dei minuti sia ancora a 1h 45m !!!
So che per molti la corsa è roba da fanatici, come qualsiasi altra passione che ti entra dentro, ma d'altronde viviamo tutti sotto lo stesso cielo, eppure non abbiamo lo stesso orizzonte...

2 commenti: