ON INSTAGRAM

mercoledì 31 dicembre 2014

post di rito

"Il capodanno è il momento per fare i vostri buoni propositi. 
La settimana successiva potrete cominciare 
a piastrellarci la strada per l’inferno, come al solito."

Mark Twain




31 dicembre, ultimo giorno del 2014. Di solito si fanno i bilanci personali in questo periodo, si fa il resoconto di cosa è andato e cosa no, di cosa si vorrebbe per l'anno nuovo, si esprimono desideri e buoni propositi, che immancabilmente non si rispettano.

Io da sempre odio Capodanno e Carnevale. Due feste in cui bisogna fare festa per forza, per festeggiare cosa poi? Qualcosa che non esiste di per sè. Il Carnevale ti mascheri e fingi di essere qualcosa che non sei. Il Capodanno festeggi qualcosa che alla fine cambia solo sulla carta. E' un nuovo inizio dicono, ma per me è semplicemente sulla carta. 
E' relativo.

Senza nulla togliere a nessuno o criticare ipocritamente nessuno! 
Anche io stasera mi farò "carina", indosserò scaramanticamente qualcosa di rosso e preparò una cenetta, ma senza esagerare.  Un po' come fai con l'oroscopo...non ci credi, ma lo leggi, se è bello finisci per crederci... 
Alla fine domani è semplicemente il 1 Gennaio. Cambia la numerazione dei documenti, si riparte da 1. Ma noi siamo sempre gli stessi. I buoni propositi durano poco e lo sappiamo bene!

Io domani penserò semplicemente che mancano esattamente 2 mesi a Treviso :-) ecco cosa sarà per me il primo giorno dell'anno, l'inizio di un altro countdown.

Ogni giorno dell'anno può essere il tuo Capodanno, dipende solo da quello che vuoi fare o cosa vuoi essere o diventare. Già nei post degli anni scorsi avevo espresso questo mio punto di vista. Che è il mio, non condiviso da molti, ma per fortuna ognuno ha la sua testa e i suoi di pensieri e i suoi di punti di vista.

Non mi piacciono i rimpianti nè guardarsi troppo indietro, nè mi piace fare troppe previsioni o guardare troppo avanti. Sto imparando a guardare sempre più al presente, per apprezzarlo davvero.

Se devo guardare al 2014 è stato un anno condiviso sempre con la mia famiglia, come mi auguro sarà il 2015! Con ♥E♥ e con ♥F♥: E ha iniziato l'asilo, cresce e fa ogni giorno scoperte e progressi come tutti i bimbi, F ha sopportato e supportato per un anno la mia passione per la corsa, spronandomi anche quando l'umore diceva di mollare.
 Ho corso "tanto" quest'anno, da quando ho iniziato, un paio di anni fa, questo è stato sicuramente l'anno preso più seriamente. E' stato anche il primo anno da tesserata RB e i progressi nel mio piccolo sono stati tanti.

Il 2014 se devo fare un bilancio da runner è stato l'anno delle Mezze, il 2015 mi auguro sarà l'anno della Regina, e mi auguro che questo non rimanga solo un buon proposito sulla carta.

Tante le persone "nuove" incontrate quest'anno e tutte grazie alle corsa. Non solo persone, ma vere/i amiche/i che condividono con ma la passione della corsa, ma con le quali ho creato un legame che va ben oltre le scarpette... e loro lo sanno. 
Non ho bisogno di fare elenchi.

A questo punto gli auguri di rito... che possa davvero cambiare qualcosa nel 2015 in meglio per tutti, e che i risultati e le persone possano sfatare le mie perplessità sui buoni propositi! 

Ecco il mio augurio: che possa davvero cambiare il vento in meglio per tutti...




Nessun commento:

Posta un commento