ON INSTAGRAM

lunedì 18 febbraio 2013

no limits

" Chi non vede i limiti delle cose, è matto;
chi li esagera, idiota."
 
Niccolò Tommaseo
 
 
Eccomi a casa, reduce dall'impresa di Verona. Poteva andar meglio, poteva andar peggio! Le aspettative tante, ma in parte soddisfatte.
Mi ci sono voluti 9 mesi e + 23 kg per fare ♥ E ♥....e in meno di 8 mesi e - 27 kg ho deciso di rimettermi in gioco, ho scelto quale mezza fare, che ha cmq un suo significato, e in un paio di mesi l'ho preparata. Chi mi conosce sa che non corro per perdere peso, quella è stata una piacevole conseguenza!
Il bello è stato incastrare la quotidianità ed Little E con la tabella di marcia e viceversa! Non sempre gli incastri mi riuscivano, spesso ho dovuto calcare la mano per far combaciare le cose. Eppure domenica 17 ero fra quelle 5200 persone alla partenza e vi dirò quando i cannoni hanno dato il via le lacrimucce sono scese! Pensavo di riservarle per l'arrivo, invece no, all'arrivo fortunatamente ridevo!
E' stata una bella corsa, contro il tempo come sempre, (visto che il mio Garmin mi ha salutato alla partenza ho dovuto fare i calcoli ad ogni km per capire come ero messa) e contro me stessa, perché con 3° vi assicuro che dopo 3 km la sottoscritta  imprecava con se stessa ma chi me lo fa fare? questa è l'ultima... e tralascio il resto....
poi ho cominciato a guardarmi intorno, a godermi lo spettacolo, la città vista così non ti perdi neanche un metro o un angolo, ogni scorcio è lì per te e tu devi solo goderti lo spettacolo, poi realizzi che lo spettacolo sei tu stessa. E allora cominci a lasciare i tuoi pesi, ti ricordi perché sei lì e spt ti ricordi gli allenamenti, ti ricordi le aspettative che hai messo dentro e allora stringi i denti e nonostante il freddo vai, se ci riescono gli altri perché io no? 
Comincio a guardare tutti i dettagli e gli stimoli che mi circondano, ad ascoltare i miei piedi sulla strada nonostante le cuffiette nelle orecchie. Poi mi passa accanto un tipo che non ricordo certo per la faccia, ma per la maglia: sposta il tuo limite un po' più in là
Nonostante i tanti personaggi mascherati per carnevale questo è quello che più ha colpito.
Alla fine anche se di poco ho migliorato il mio tempo, potevo fare meglio sicuramente se avessi avuto il garmin coi riferimenti che mi avevano insegnato, se non faceva così freddo,  se come sempre non mi facevo prendere dalla foga e non partivo in fretta...ma questo è sicuramente il mio limite, voler tutto e subito! In ogni caso con i se e con i ma la storia non si fa e cmq il mio risultato l'ho portato a casa, ho migliorato il mio tempo e questo è quello che volevo.
La prossima mezza è un'altra storia, e sicuramente un altro limite...da spostare un po' più in là....

Nessun commento:

Posta un commento