ON INSTAGRAM

domenica 13 luglio 2014

2 gocce che travolgono!


" Quello che noi facciamo è solo una goccia nell'oceano,
ma se non lo facessimo l'oceano avrebbe una  goccia in meno"
Madre Teresa



Domenica che da soddisfazione!
Oggi era prevista la Mezza allo Stelvio per l'onda gialla, e una buona dose di rappresentanti (di tutto rispetto!) si è presentata alla partenza.
Io per motivi "logistici" famigliari non mi sono aggregata alla spedizione.
Mi sarebbe piaciuto molto partecipare.
Lo Stelvio è da sempre la mia strada preferita in moto, ha il suo fascino in quelle curve uniche. E' una strada a cui sono molto affezionata, tanto che scherzando più volte ho detto che avrei voluto comprare una delle 4 case cantoniere sulla strada, ma quella è un'altra storia, e un altro post!
E ovvio avrei voluto partecipare all'Onda Gialla alla sua prima uscita con le magliette ufficiali.
MA...
Ho avuto anche io la mia dose di salita rigorosamente in maglia gialla.
Quella che doveva essere una tapasciata domenicale si è rivelata per me una gran bella corsa di tutto rispetto.
La temperatura di 14° mi ha dato la sensazione di essere a Bormio nel mio piccolo!
Salite, tanto sterrato e soprattutto tanto fango, salto della staccionata, discese sconnesse insomma non ci siamo fatte mancare nulla!
Il premio per "centra più pozze di fango" credo sia mia, devo aspettare l'esito della classifica ufficiale ma a giudicare dalle mie Brooks ho buone possibilità di farcela.
Ho detto giustamente ce l'abbiamo fatta. Eh già non era sola, una corsa tutta al femminile con Rosa. 2 donzelle che si sono fatte contagiare dal sorriso.
Ci sono domeniche che ti alzi e vai a far colazione in centro con le amiche. E domeniche che ti alzi presto per andare a correre con le amiche. Oggi è stato così. Sveglia alle 6, anche se per la solita emozione la sveglia biologica scatta molto prima! E via all'appuntamento con Ro. Che dire? Che la colazione non è mancata! I ristori più belli e riforniti che qualsiasi corsa mi abbia mai offerto! Quindi io e Ro abbiamo fatto decisamente anche colazione insieme!
Ma non è della nostra impresa alimentare che voglio parlare!O della formagella portata a casa, decisamente apprezzata comunque!
Nella vita c'è sempre da imparare, dicono.
Sapeste nella corsa, rispondo io.
Che poi è la più grande metafora  della vita.
Oggi ho imparato ancora tanto. Che la salita è spesso un blocco mentale. Avere in quei momenti di "difficoltà" Ro davanti mi ha dato tanto. Mai mollare, rallenta al limite della passeggiata, ma non mollare. Vederla li davanti senza esitazione, mi ha spronata e convinto che ce la puoi fare.
"Ci sei?" è stato il leit motiv della mattinata, ci sono. E un immancabile sorriso. Il carburante più potente in certi momenti, nella corsa come nella vita.
Fra i tanti fotogrammi della corsa di oggi c'è il più divertente, io e Ro che superiamo dei runners che esclamano "guarda che passo!"
Ecco da donna la cosa non può che far sorridere e anche piacere! In genere i complimenti che i maschietti rivolgono alle ragazze per strada sono altri, spesso abbinati a fischi o clacson. Invece vi assicuro che oltre alla soddisfazione del sorpasso, (cosa non molto frequente evidentemente per me!) essere apprezzati per le qualità da runner mi fa decisamente piacere!

La giornata è al termine, ma il benessere che la corsa e il sorriso ti lasciano dentro è ancora alto nonostante i doloretti che la salita ti lascia nelle gambe. La spedizione dallo Stelvio è in strada e ha già nuovi programmi, io e Ro abbiamo in programma altre domeniche così... insomma che dirvi, che non mi farò mancare nulla!

Nessun commento:

Posta un commento