ON INSTAGRAM

venerdì 11 luglio 2014

il mattino ha l'oro in bocca


" Il cervello è un organo favoloso.
Comincia a lavorare dal momento in cui ti svegli la mattina
e non smette fino a quando entri in ufficio. "

Robert Frost




Eccomi qui, un po' in ritardo ultimamente!

Ma è estate, nonostante il meteo instabile e tutto s - corre più lentamente, i ritmi rallentano. Ho scritto volutamente s - corre, perchè anche la corsa rallenta un po'. 

Evitiamo commenti del tipo si ma tanto non sei mai stata una velocista... intendevo dire che rallentano le uscite, divento più pigra. In genere le persone rallentano d'inverno, complice il letargo... o le giornate più corte o il freddo... io faccio il contrario! 
Estate è sinonimo di vacanza, di alleggerire gli impegni e la corsa diventa più leggera... come i risultati!

La sveglia biologica c'è, le gambe un po' meno ho scritto l'altro ieri mattina postando la foto della corsa mattutina... la voglia di correre c'è, ma la pigrizia anche: un bel conflitto di interessi! 
Però su una cosa l'opinione non cambia, dopo stai veramente meglio e ti dici <ma perchè non lo fai tutte le mattine... perchè ho sonno a volte!

Poi arrivano le belle notizie... la Brooks ti contatta e ti dice che ti deve inviare la seconda fornitura di scarpe del concorso happy blogger, e allora ti rimetti in riga! O almeno ci pensi e fai il buon proposito...

Correre presto ha i suoi vantaggi, c'è poco traffico, non fa caldo, la giornata ti sembra più lunga o effettivamente lo diventa! Ed è una comodità oltre che una necessità per la sottoscritta!

Inoltre studi dicono che <la corsa lenta non è stressante e non alza i livelli di cortisolo e adrenalina>.... quindi io non corro alcun rischio di stressarmi! Anzi...
Diventa uno stress quando lo programmi e poi salta, e se salta per pigrizia lo stress è pure doppio, anzi qui parlerei più di incazzatura che di stress! 

Ma non bisogna dimenticare una cosa, correre per me è un divertimento e una valvola di sfogo, se poi arrivano i personal best o risultati soddisfacenti tanto meglio, ma non devo dimenticare la cosa fondamentale per me: il benessere che mi da. 

Che sia all'alba o alla sera, che sia una volta o 3 a settimana... l'importante è andare e non chiedersi perché!

Nessun commento:

Posta un commento