ON INSTAGRAM

domenica 12 giugno 2016

stai attenta...

"I veri acciacchi dell'età sono i rimorsi"
C. Pavese







Da piccola le raccomandazioni della mamma erano sempre quelle, da che mi ricordo:
"Non correre"
"Non ti sporcare"
Crescendo si sono evolute in
"Non fare tardi"
"Stai attenta"
Che se le guardi bene sono più o meno le stesse. Se arrivi in orario non devi correre per stare nel coprifuoco. Se stai attenta oltre a non farti male, non rischi di sporcarti...
Che poi secondo me quando sei grande rischi di sporcarti di più di quando sei bambino. E spesso certe macchie non vanno in lavatrice come i pantaloni sporchi di terra. 
Le regole non mi piacevano e mi andavano strette, ma ho fatto del mio meglio per rispettarle.
 Poi si cresce e si cambia. C'è chi le segue e chi no. C'è che si ingegna. E le si aggira o ci si prova. 
Così ora corro e mi sporco. E la mamma ormai rassegnata ci prova con la nipote a dire "non correre".
Anche oggi la mia razione di fango, scalette, salite, discese, erba bagnata, pozzanghere...e si deve stare attenti. Si scivola, tanto. Ma che bella la sensazione quando sentì slittare la scarpa e sei lì per cadere, ma non cadi. Ti senti forte, semplicemente forte. E sorridi, mentre quello dietro ti dice "brava". Ecco donne se avete carenza di autostima un giro alle tapasciate fatevelo...specie le corse nei boschi. Dove i cartelli "attenzione postazione di caccia fissa" hanno un senso. C'è sempre il provolone di turno, sempre. Altro che donne e' arrivato l'arrotino... E comunque si ride, tanto.


C'è chi il fango lo considera solo nelle spa per i trattamenti...e chi ci gioca, ci scherza come me. Oddio non che faccia le lotte nel fango e cmq ho anche io i miei Guam, ma se posso scegliere, preferisco di gran lunga quello nel bosco...le gambe non saranno quelle della pubblicità, ma lo spirito e la testa vanno ben oltre lo spot.
E oltre le gambe c'è di più...

Nessun commento:

Posta un commento