ON INSTAGRAM

martedì 7 giugno 2016

Repetita juvant

Controlla quello che Tu puoi controllare.
Andre Agassi




Lunga pausa dal blog e lunga pausa dai pettorali. 
Quelli non sono mai stati il mio forte, comunque mi riferivo ai pettorali da spillare alle gare :-)
Anno un po' sabbatico dalle competizioni, ma non dalle corse. Più tapasciate che gare ufficiali e ultimamente sempre più belle. 
Credo fosse normale dopo un 2015 tanto intenso. Il 2016 difficilmente poteva regalarmi le stesse emozioni. Di sicuro mi sta regalando ottimi panorami, soprattutto della nostra provincia a me sconosciuti.


Domenica scorsa mi sono regalata la 24k di Caprino Bergamasco e i suoi 1226 gradini, gradino più o gradino meno. Affascinante. Allenante. Alienante a un certo punto!
Ho odiato ogni singolo gradino, ma alla fine me li sono gustati tutti. Conquistati uno alla volta, gocciolando letteralmente di sudore, ma orgogliosa di quanto fatto. 


Stancati. E' lì che conoscerai te stesso. Al di là della stanchezza. Citazione rubata al libro di Agassi, Open. Mai presa in mano una racchetta, ma la passione quando c'è fa lo stesso effetto, che sia una palla o un paio di scarpe. 

E io ultimamente ho la passione del fango. Sarà la prova costume che si avvicina...e allora andiamo di fanghi? O la mania di ♥E♥ di saltare su e giù nelle pozzanghere...sarà, sarà... non lo so che cosa è che scatena questa passione, ma conosco l'effetto che fa. Ela dice che sembravo una capretta... certo uno stambecco sarebbe stato più lusinghiero :-) ma la capretta fa molto Heidi e io sono in fase montagnina! Mi piace, mi diverto e mi sporco. Tanto! Più ti sporchi ti fango, più dimentichi le brutture della quotidianità. Mentre mi sporcavo l'effetto era opposto, mi sentivo leggero e sorridevo. Come se quel fango portasse via le schifezze della settimana...




Per la cronaca la mia prima corsa in gonnellino... egggggnente, maschiaccio sono, maschiaccio rimango :-)



Nessun commento:

Posta un commento