ON INSTAGRAM

venerdì 16 maggio 2014

corro e imparo

" Correre non significa essere meglio di un altro.
Significa essere meglio di quello che eri. "
Anonimo




Allora gli obbiettivi da runner si sono fatti molto flessibili ultimamente. Dalle 12 Mezze previste si sono aggiunte delle variabili e delle varianti!

Allora il concorso della Brooks è stato un piacevolissimo imprevisto di percorso, che porterà ancora novità da qui a un anno.
Poi l 'altra novità è la mitica maglietta gialla! La maglia di Ricky non si limiterà solo alla 10.000 di Bergamo del 31 maggio, ma proseguirà il suo cammino, nel vero senso di km! Prima della "scampagnata in montagna" che mi aspetta l 28 giugno, la chiamo così ironicamente perchè se ci ripenso bene, mi dico che cavolo mi è saltato in mente, ci sarà una novità.

La squadra gialla che correrà la 12 ore di Curno.

Altra novità, almeno per me. Mai fatta una corsa a staffetta e soprattutto mai corso in pista. Ci sarà da ubriacarsi, ma appunto la sensazione sarà piacevolmente di ebrezza! Non alcolica, anche se le birre non mancheranno!

Ma la corsa è anche questo: fare squadra e non sempre per vincere. A volte si corre per vincere,  a volte per migliorare i propri tempi, a volte i propri limiti. Ma a volte, come insegna la Wings For Life World Run si può anche correre per gli altri o per chi non può farlo.

E' stato bello riuscire a creare la squadra gialla, cercare di coinvolgere altre persone in una causa in cui credi. 

La corsa mi ha dato e insegnato tanto, e spesso le cose più belle sono arrivate proprio correndo. Ho scoperto che aspettavo già  ♥E♥ quando correvo la mia prima mezza e questo credo sia l'esempio più chiaro che vi possa dare per convincervi del bene che mi ha fatto la corsa. 
E sarebbe bello poter fare qualcosa per gli altri, e perchè  no di corsa! In tutti i sensi farlo correndo e anche velocemente! Senza pensare troppo ai se e ai ma, ma farlo.

Nessun commento:

Posta un commento