ON INSTAGRAM

giovedì 10 aprile 2014

maestra di vita


"Non lasciare che la vita cambi tuoi obiettivi.
Perché raggiungere i tuoi obiettivi
può cambiare la tua vita."
Oggi lezioni di vita.
Dove? al parco.
Chi è il maestro? E.
Prima regola, sorridi a tutti sempre. Li farai incazzare sempre un pochino meno di quanto loro credono.
Se interrompi 2 che si fanno una canna, ma gli sorridi... questi non possono che riderti in faccia.
Se rompi le scatole a 2 che limonano... ma li guardi sorridendo questi non possono non sorridere.
Se svegli una che dorme beata al sole, ma le ridi tu in faccia questa non può che ricambiare visto che chi l'ha svegliata è alta meno di un metro e la mamma si è nascosta in tempo.
Seconda regola, se ti piace una cosa vai e prenditela.
La "cosa" in questione oggi si chiama Omar e passeggiava in senso contrario al nostro con mamma e papà... E si  è catapultata su di lui lo ha preso per mano e fatto camminare (per non dire trascinato...) nel nostro verso. Dopo un po' si ferma, lo guarda, lo bacia e lo lascia, scappando. Sedotto e abbandonato.
Terza regola, se una cosa ti piace non vuol dire che ti piacerà per sempre!
Quarta regola, non si butta via niente. Perché dare tutto il pane secco alle papere? Un po' me lo tengo, da rosicchiare non è poi così male...
Quinta regola, uno figo non è detto che sia anche divertente. Allo stesso tempo uno un po' bruttino può saper farti ridere e divertire. Vale per le cose, come per gli uomini! Una rosa è bellissima, ma vuoi mettere un soffione, quei fiori che come ci soffi si liberano i pioppini???
Sesta regola, difendi quelli più deboli o imbranati di te. Se poi hai la mamma vicina o una via di fuga è meglio...
Non sempre ci guadagni qualcosa, ma l'orgoglio di mamma va alle stele e tu diventi un'eroina per gli altri bimbi! La sorella grande di 10 anni e  almeno 4 volte il peso di E prendeva in giro la sorellina, arriva E e inizia a urlare  NO modello Sgarbi, a 10 ho smesso di contarli... e l'usurpatrice si è arresa.
Ultima regola, quando sei veramente impresentabile meglio andare a casa a cambiarsi e ...a lavarsi. Così senza che le dicessi nulla dopo aver pulito e lucidato il "castello" degli scivoli alla Trucca è scesa e si è diretta da sola alla macchina, senza battere ciglio o voltarsi indietro.
Arrivata a casa si è diretta da sola verso il bagno e la vasca!
E mentre torni a casa pensi... non si vede bene che col cuore, l'essenziali è invisibile agli occhi...altra regola, ma quello è un altro maestro!

Nessun commento:

Posta un commento