ON INSTAGRAM

venerdì 29 marzo 2013

relatività...

" Chi supera la crisi,
supera se stesso
senza essere superato. "
A. Einstein
La parola crisi ormai è all'ordine del giorno.
Una volta se uno ti diceva sono in crisi pensavi subito a una crisi d'identità, oggi è inevitabile pensare al lavoro. In ogni caso, qualsiasi sia il settore interessato una crisi è per definizione un passaggio da un momento di stabilità a uno che evidentemente non lo è.
La cosa strana è che l'etimologia della parola è greca e sta per "decisione"... La crisi porta di per sè un cambiamento e forse a volte di deve decidere di cambiare.
Una crisi, se non le permetti di abbatterti e distruggerti, ti obbliga a riflettere e a metterti in discussione, per la prima o per l'ennesima volta, e ti cambia.
E' una sfida: ti costringe a reagire e ad agire, a cercare dentro di te l'energia e le risorse che a volte neppure sai di avere. Ti rimetti in gioco e puoi scoprire che te la sai anche cavare...
Certo di solito è un percorso lungo, difficile e spesso doloroso ma prima o poi necessario.
Anche la primavera, che è il simbolo per eccellenza della rinascita e del cambiamento, tarda ad arrivare, forse perchè noi in primis non siamo ancora pronti.
A volte bisogna saper accettare un sacrificio, ma dopo il buio e il freddo dell'inverno la primavera arriva, sempre.
E se lei tarda ad arrivare approfittiamone per riflettere...
P.S. in bocca al lupo Chicco...

Nessun commento:

Posta un commento