ON INSTAGRAM

venerdì 15 marzo 2013

fogbow

" Se il sole può donare al cielo il suo arcobaleno più bello
 solo dopo un temporale, anche la vita, forse,
ci maltratta un po' per poterci offrire qualcosa di prezioso. "

Laura Tangorra


Siamo soliti dire che non esistono più le mezze stagioni, che il clima è impazzito ecc ecc... in effetti dopo la grandinata di ieri sera e il sole di stamattina ormai non ci stupiamo più di tanto. Ma forse qualcosa che vi stupirà esiste ancora, chi di di voi ha mai sentito parlare di arcobaleno in bianco e nero? a parte quello di Pieraccioni in Fuochi d'artificio grazie!
Invece cari miei esistono anche questi varianti!
L'arcobaleno come lo conosciamo tutti è un fenomeno ottico che produce un arco multicolore nel cielo quando la luce del sole attraversa le gocce d'acqua rimaste in sospensione dopo un temporale. Comunemente, tuttavia, lo spettro continuo viene descritto attraverso una sequenza di bande colorate; la suddivisione tradizionale è: rosso, arancione, giallo, verde, blu, indaco e violetto.
E se l’arcobaleno perde i suoi colori? Si ha un arco di nebbia, come quello visibile in questa immagine. Come il suo omonimo colorato, si forma per la rifrazione della luce sulle gocce d’acqua in sospensione, ma mancano i colori poichè le gocce sono troppo piccole e non riescono a creare l’effetto prisma visibile negli arcobaleni.
In genere odiamo la nebbia, soprattutto noi grigi abitanti della pianura padania,  sarà perchè grigia, perchè pericolosa, perchè noiosa. Ma a volte anche le cose che sembrano più brutte, possono rivelarsi sorprendenti.
La nebbia a volte è in grado di generare dei giochi ottici sorprendenti: solitamente chiamato fogbow, “arcobaleno di nebbia”.
Come per gli arcobaleni tradizionali, la caratteristica forma dell’arco è causata da minuscole goccioline d’acqua presenti nell’aria, disposte nella migliore angolazione per riflettere la luce del sole all’osservatore. Ma le gocce che costituiscono la nebbia sono talmente fini e fitte, che non si comportano come dei prismi, in grado di scomporre la luce solare nelle sue diverse lunghezze d’onda. 
Ne risulta un arco quindi privo di colori, ma ugualmente spettacolare...

            Arcobaleno di nebbia

Nessun commento:

Posta un commento