ON INSTAGRAM

giovedì 25 ottobre 2012

50 sfumature di...

" L'anima dell'uomo è come un caleidoscopio,
 lo possiamo girare,
vedere i colori che cambiano,
ma non possiamo conoscere uno ad uno
i mille pezzetti di cui è formato."
Romano Battaglia
 
 
 
Oggi torno ad essere un po' polemica... si perchè qualcuno sostiene che io sia una che vede o bianco o nero.
Proprio io.
Io che dei colori, degli abbinamenti, dello stile, della scala cromatica ne faccio una questione di vita.
Io che per un semestre mi sono sopportata Le armonie del colore di Augusto Garau e che non vedo più solo l'arancio o il viola, ma mille rossi-giallastri o gialli-rossastri e blu-rossastri o rossi-bluastri!
Proprio io quindi che fra il bianco e il nero ci vedo mille sfumature di grigio.... non come qalcuna solo 50!
Già il Best seller del momento.... si sa che i libri mi scelgono, e ovvio non sono mai i best seller del momento. I vari Patricia Cornwell o Wilbur Smith sanno come la penso!
Siccome nessuno, neppure J. K. Rowling con Harry Potter, aveva venduto così tanto in così poco tempo e in Italia, la trilogia occupa le prime tre posizioni nella classifica dei più venduti non potevo sbirciare un po' per capire cosa ha attirato milioni di donne e ometti a "leggere" questo libro e correre al sexy shop! Ma mi sono risparmiata 15 € visto che oggi puoi entrare in libreria e praticamente leggere lì.
 
Come dice il mitico Severgnini:
<< "Trattengo il fiato. Sono Eva nel paradiso terrestre, lui è il serpente, e io non so resistere”. Questa frase, da sola, autorizza a lanciare il libro oltre la finestra, stando attenti a non colpire un passante...
Non solo: le 548 pagine di “Cinquanta sfumature di grigio” grondano considerazioni romantiche e descrizioni sessuali. Non ci crederete: le prime turbano di più. E il genere, nel complesso, obbliga a chiedersi cosa stia accadendo alle femmine e ai maschi occidentali >>
 
Si fa un gran parlare intorno a questo libro, ma da quel che ho letto ho trovato più intrigante il diario di laura palmer di twin peaks 20 anni fa!!! Il contratto con cui Il Dominatore (Grey) vuole vincolare la Sottomessa è talmente ridicolo da diventare patetico. Quando poi i due passano ai fatti non parliamone. Ferramenta dell’amore. Se vi piace il genere, compratevi due Barbie e il Meccano!!!
Se poi sfogliate gli altri due... peggio ancora! Alla fine i signori uomini sperano che le loro donne leggano questi libri con l'obbiettivo di sottomettersi  tra le lenzuola, farsi sculacciare, legare, punire e frustare... in realtà le donne non ci vedranno altro che la storia d'amore fra quei due impacciati e divorano il libro per puro romanticismo.  Alla fine la signorina Steele (guarda caso acciaio, chi la dura la vince...) riesce lentamente ad ottenere quello in cui molte di noi, in qualche relazione passata, hanno fallito: trovare un uomo così innamorato da mettere la propria donna al primo posto, da smussare i propri difetti per far funzionare il rapporto!
C'è più erotismo in una riga di Henri Miller con Tropico del cancro o in Erica Young in Paura di volare... che in tre libri così, ma ovviamente gli altri due sono più datati e meno pubblicizzati.
Ma come per tutte le arti c'è chi se ne intende... e chi si improvvisa esperto...

Nessun commento:

Posta un commento