ON INSTAGRAM

giovedì 11 ottobre 2012

cosa fare da grande

" Il mestiere dei genitori è il mestiere più difficile
e splendido del mondo "
S. Littleword



Oggi su un qualche canale satellitare ho visto un servizio che parlava del lavoro ideale per ognuno di noi, mestiere per il quale si è particolarmente dotati, anche se poi non tutti lo svolgono. Vuoi le circostanze, vuoi le necessità spesso ci troviamo a fare lavori completamente diversi da quello che volevamo fare da piccoli o a volte anche diversi dal titolo di studio, soprattutto oggi come oggi.
Da piccola volevo fare il veterinario...fino a che il mitico Argo non è finito da quello vero...da allora mi sono limitata a fare la samaritana di trovatelli. Poi l'archeologa, fino a che non ho avuto a che fare con latino e greco. Poi la geologa, la stilista, la wedding planner, l'imbianchina, la restauratrice, la ragazza ombrellino... in effetti fra quelli veri ci sono anche le fasi di lavori assurdi. Non mi sarebbe certo dispiaciuto testare materassi o assaggiare birre, magari nell'ordine prima la birra e poi una bella dormita!
Certo nel servizio dicevano le qualità necessarie per ogni mestiere, in particolare per quelli più difficili.
Non concordo con loro che per fare il medico serva pelo sullo stomaco, ma una grande passione questo sì.
Il pelo sullo stomaco o una gran faccia da c... secondo la mia "umile" opinione  serve per altri mestieri. Come l'avvocato quando deve difendere il colpevole o il rappresentante. Prima di vendere i suoi prodotti deve prima vendere se stesso e questo molto spesso richiede una grandissima faccia tosta, infatti, non sempre si è all'altezza della situazione e allora bisogna giocare sporco.
In questi tempi di crisi si fa di necessità virtù ed esiste un sito per piccoli lavoretti a 5€...c'è chi ti ascolta su skype se i tuoi amici sono tutti occupati, chi ti gestisce la fidanzata su facebook, chi ti fa i tarocchi o da capo espriatorio se l'hai combinata grossa... se serve ispirazione per arrotondare... www.cinquee.it

Nessun commento:

Posta un commento