ON INSTAGRAM

mercoledì 10 ottobre 2012

una viaggiatrice paziente

"Come sarebbe bello dire PER CASO.
Tu credi che ci sia davvero qualcosa che succede PER CASO"
A. Barrico


Grazie ai nuovi tempi di recupero di ♥E♥ molto più lunghi mi sono ripresa una mia "vecchia" passione... i miei libri! Durante i 9 mesi di onnipotenza leggere non era più una priorità, e durante i primi mesi di assestamento...idem!
Ora invece direi che stiamo recuperando l'astinenza, e cosa mai fatta abbiamo iniziato più libri contemporaneamente. Prima mai, in genere una settimana e un libro alla volta veniva divorato. Ora la testa è un po' cambiata, almeno i gusti si sono modificati! Così quando un libro va un po' per le lunghe, ne abbiniamo un altro per spezzare un po' la monotonia.
Da troppi mesi sto cercando di finirne uno, Dalla Siberia a casa in bici. Per carità avvincente, ma un po' stressante e faticoso...56.000 km in bici nei posti pià sperduti ti fanno venire l'ansia! Scherzo, l'ansia per quello ti passa perchè dopo quello che supera il protagonista, tra l'altro storia vera e documentata, dici cosa mai mi può capitare, ma sicuramente pesante a livello fisico, sei li sdraiata nel letto a leggere e ti immedisimi in questo qui che scala il Tibet con la bici...insomma mi serviva una pausa!
Si sa che i libri non mi capitano mai per caso, infatti ho recuperato un libro del 1991 di Barrico, Castelli di rabbia. Una collezione di storie assurde, al confine fra realtà e finzione, come i sogni...
I libri non sostituiscono la vita, ma un buon libro sa essere un buon amico e anche un maestro paziente. " Mettiamola così. Uno si alza al mattino, fa quel che deve fare e poi la sera va a dormire. E li i casi sono due: o è in pace con se stesso, e dorme, o non è in pace con se stesso e allora non dorme. Capisci? "
Il libro giusto ti obbliga a leggerlo, alcuni ti scavano dentro, i veri libri non ti insegnano qualcosa, ma ti interrogano affinchè tu possa trovare le risposte che cerchi.
" I desideri sono la cosa più importante che abbiamo e non si può prenderli in giro più di tant. Così, alle volte, vale la pena di non dormire pur di star dietro a un proprio desiderio. Si fa la schifezza e poi la si paga. E solo questo è davvero importante: che quando arriva il momento di pagare uno non pensi a scappare e stia lì, dignitosamente a pagare. Solo questo è importante.
Ma quante volte lo si può fare?
Non troppe, se si vuole riuscire a dormire ogni tanto "
Dicono che c'è un libro per ognuno di noi, per capire il senso dell'esistenza, là in fondo nell'angolo più oscuro del capitolo c'è una frase...scritta per noi...

Nessun commento:

Posta un commento